Scegli la tua strada del vino: pianifica la tua escursione secondo i tuoi gusti

Scegli la tua strada del vino: pianifica la tua escursione secondo i tuoi gusti

La Francia è la terra viticola più ricca con una varietà di terroir. Qualunque sia il punto cardinale che guardi, l'orizzonte mostra nuovi vitigni, metodi di viticoltura originali e ricette regionali che producono un vino unico. Per il viaggiatore straniero come per il turista francese che cerca di riscoprire il proprio terreno, questa diversità può spaventare neofiti e dilettanti. Esiste tuttavia una specificità tradizionale francese, originaria dell'Est e del Rodano, che consente di liberarsi dai dubbi che possono sorgere alla vista di un tale catalogo: le strade del vino. Questi ultimi esistono da decenni e fanno parte originariamente del folklore di ogni regione. Consentono, attraverso feste locali per giovani adulti, di celebrare la terra e il vino prodotto lì passando i partecipanti attraverso le aree più importanti della regione.


La strada del vino come prima esperienza dell'enoturismo


All'inizio della mania per l'enoturismo, era quindi logico che alcuni operatori del turismo utilizzassero la struttura delle strade del vino in Francia per offrire escursioni a tema. Con il rapido sviluppo della disciplina, le altre regioni che non avevano una festa tradizionale legata a una strada del vino usavano lo stesso termine per offrire percorsi intelligenti agli appassionati di degustazione. La strada del vino dell'Alsazia e la strada del vino della Côtes du Rhône sono state quindi unite da percorsi senza una base storica, interamente dedicata agli enologi dilettanti che desiderano visitare altre regioni. Ci sono ad esempio:




Questi sono i più noti, tuttavia il termine è galvaude e presto sarà possibile trovare una strada del vino in tutte le regioni vinicole francesi. Alcuni sono davvero progettati per la degustazione di vini e attività mentre altri si accontentano di offrire un tour a piedi della regione, in genere consentendo di passeggiare lungo i vigneti e i castelli dei produttori.


Scegli la tua strada del vino in base al contesto


Per rassicurare il lettore, possiamo iniziare con un'affermazione: tutti i percorsi “storici” dei vini sono interessanti da esplorare, e troverai sul percorso diverse possibilità di attività legate al mondo della vite. Fai attenzione, tieni presente che i viticoltori lavorano a tempo pieno, quindi è necessario prenotare prima di qualsiasi attività, che Winalist offre in particolare. Sebbene il periodo della vendemmia sia generalmente molto intenso per i lavoratori delle vigne, la maggior parte di loro continua a offrire attività di scoperta durante questo periodo.


I primi itinerari che navigherai possono quindi essere scelti in base al periodo dell'anno e alla latitudine della regione interessata. Infatti, sotto un travolgente caldo di agosto, è spesso preferibile favorire la Borgogna, il corso dei vigneti di Pessac può rivelarsi un test di forza che richiede una forte resistenza al calore. Al contrario, per godersi appieno una vacanza sulle strade del vino alsaziane, è meglio non ritardare troppo. Il freddo diventa rapidamente più intenso, il che può causare disagio se non sei abituato ai grandi spazi aperti. Vi sono, tuttavia, circuiti turistici che offrono escursioni a spiagge con date abbastanza avanzate; alcuni coraggiosi amanti della vendemmia tardiva preferiscono affrontare la durezza dell'inverno per vedere in azione questa pratica molto particolare che rende possibile produrre vino molto dolce.


La ricchezza delle strade del vino è tale che ci sono libri completi su ciascuna di esse. Non esitate a scriverci con le vostre domande o a contattarci telefonicamente in caso di dubbi sulla vostra selezione.